Navigazione

Collaborazione con la ricerca

La Migros collabora con vari istituti di ricerca e sostiene progetti pilota, ad esempio con l'obiettivo di migliorare la salute degli animali da reddito. Di seguito una selezione dei progetti in corso.

Collaborazione con la ricerca

Sostanze curative vegetali per gli animali giovani

Nell'ambito dell'allevamento degli animali da reddito, le malattie di lattonzoli e vitelli sono oggi spesso trattate con antibiotici. Se dosate correttamente, piante curative e sostanze naturali possono rappresentare un'alternativa molto promettente, soprattutto per quanto riguarda il trattamento e la profilassi di patologie delle vie respiratorie e del tratto gastrointestinale. In collaborazione con la Migros, l'Istituto di ricerca dell’agricoltura biologica (FiBL) approfondisce l'effetto profilattico e terapeutico di una selezione di piante curative e di sostanze naturali.

Un altro progetto del FiBL, anch'esso sostenuto dalla Migros, studia il sistema immunitario dei giovani pesci. Dopo la nascita i pesci non hanno ancora un sistema immunitario formato, ma lo acquisiscono solo una volta a contatto con gli agenti patogeni. Molti giovani pesci possono pertanto morire entrando in contatto con batteri, virus, parassiti o funghi. Speciali integratori del mangime che stimolano il sistema immunitario come ad esempio camole della farina (chitina), sostanze vegetali secondarie (saponina) o alga rossa (porphyra) possono avere un effetto positivo sulle difese immunitarie e sulla resistenza allo stress dei giovani pesci.

Pollo a duplice attitudine

Negli ultimi decenni l'allevamento di polli si è concentrato sempre più su galline ovaiole e polli da ingrasso. La conseguenza: i pulcini maschi provenienti dagli allevamenti di galline ovaiole non sono adatti all'ingrasso, da una parte a causa della crescita lenta e quindi dell'elevato fabbisogno di mangime, dall'altro in ragione della ridotta percentuale di petto. Per questo motivo i pulcini maschi vengono perlopiù storditi con CO2 e poi eliminati. Due sono le possibili soluzioni:

  • Il processo di determinazione del sesso nell’uovo è ancora in fase di sviluppo. La metodologia è tuttavia molto promettente e la Migros segue attivamente gli sviluppi.
  • In una fase leggermente più avanzata è invece la ricerca sulle razze a duplice attitudine. Per questa opzione vanno valutate non solo le riflessioni etiche sotto il profilo della sostenibilità, ma anche aspetti quali l’efficienza delle risorse. Da questo punto di vista le razze a duplice attitudine sono molto distanti dal raggiungere le razze convenzionali.
  • Nella nicchia l’ingrasso di pulcini maschi può però rappresentare una soluzione. La Migros persegue questo approccio in collaborazione con Demeter Svizzera e Alnatura. Nell’ambito del progetto «Hahn im Glück» (gallo felice), in filiali selezionate della Migros Zurigo e nei supermercati bio Alnatura vengono offerte carne e uova provenienti da aziende agricole aderenti all’iniziativa «Hahn im Glück».

Ingrasso dei vitelli senza antibiotici

I moderni sistemi di ingrasso dei vitelli prevedono un largo impiego di antibiotici. I giovani vitelli devono subire diversi spostamenti già a poche settimane di vita. Questo stress e l'incontro di animali provenienti da diverse aziende li rendono particolarmente soggetti alle malattie. La Migros sostiene un progetto della Facoltà di veterinaria dell'Università di Berna e di IP-Suisse (in tedesco) con l'obiettivo di migliorare la salute dei vitelli da ingrasso e di ridurre al minimo (casi eccezionali) l'impiego di medicamenti e antibiotici. Per il marchio TerraSuisse l'uso di antibiotici nel settore dei vitelli da ingrasso è già stato limitato ai cosiddetti antibiotici di riserva.

Proteine «Swiss made»

Gli animali da reddito nelle aziende bio svizzere devono essere nutriti con il 100% di mangime biologico. Al momento, la produzione svizzera copre tuttavia solo il 3% circa del fabbisogno di proteine per il mangime biologico. Le proteine sono fornite soprattutto da soia biologica importata. La Migros sostiene un progetto dell'Istituto di ricerca dell’agricoltura biologica (FiBL) volto ad aumentare la quota di mangime nazionale. Tale progetto è incentrato da un lato sulla promozione e sullo sviluppo di proteine vegetali alternative, dall'altro su esperimenti volti a lavorare e riutilizzare proteine animali (per es. scarti della macellazione) o altre fonti di proteine (per es. pane scaduto).

Promozione dell'allevamento ittico bio

In questo campo la salute dei pesci e il loro allevamento rappresentano una sfida. La Migros sostiene un progetto di ricerca del FiBL che punta a migliorare le condizioni di allevamento per il pesce bio in Svizzera. Oltre all'incremento generale della produzione ittica bio, si mira a ottimizzare le prescrizioni concernenti l'allevamento e a ridurre l'impiego di medicamenti chimici e sintetici.

Vater mit Kind auf den Schultern

Tutte le promesse relative a benessere degli animali

Potrebbe interessarti anche