Navigazione

Energie rinnovabili

La Migros riduce le sue emissioni di gas serra non solo grazie a un'efficienza energetica migliorata, bensì impiegando anche energie rinnovabili.

Grattacielo della Migros nella Limmatplatz costruito secondo lo standard Minergie

Per raggiungere gli obiettivi ambiziosi della propria strategia in materia di clima ed energia, la Migros punta soprattutto all'efficienza energetica. In secondo luogo investe in energie rinnovabili utilizzando ad esempio l'energia rinnovabile del legno per i processi di riscaldamento. La Migros funge inoltre da precursore nell'installazione di impianti fotovoltaici sui propri tetti.

960x720-SolargrafikD-IT-Gen_teaser.jpg

Corrente ricavata da energie rinnovabili

Dagli anni 1990 la Migros promuove attivamente la produzione di energia rinnovabile: da una parte costruisce impianti fotovoltaici, dall'altra mette a disposizione tetti. Alla fine del 2015 sui tetti di edifici della Migros vi erano complessivamente 88 impianti solari con una potenza installata di quasi 26 MWp. Tali impianti producono ogni anno circa 25 GWh di energia elettrica, ossia l'equivalente del consumo energetico di 7000 economie domestiche. La potenza installata aumenta ogni anno in modo significativo:

Esempi concreti

  • Dal 2013 il centro di distribuzione Migros Neuendorf AG (MVN) gestisce sul proprio tetto un impianto solare di circa 32‘000 metri quadrati, il che equivale a una superficie di 123 campi da tennis. Nel 2014 l'impianto ha prodotto 5,5 GWh di energia elettrica, che corriponde al consumo annuo di 1600 economie domestiche. Nel 2015 e nel 2016 l’impianto è stato notevolmente ingrandito. Si tratta tuttora del più grande impianto in Svizzera e produce energia elettrica per 1900 economie domestiche, per un totale di 7,25 Gwh all’anno.
  • Nell'ambito della sua strategia in materia di sostenibilità, nel settembre 2014 la Cooperativa Migros Neuchâtel/Friburgo ha inaugurato sul tetto del centro commerciale Marin il più grande impianto solare del canton Neuchâtel. Esso è composto da 4000 moduli fotovoltaici con una superficie totale di oltre 6400 metri quadrati, ossia l'equivalente di 24 campi da tennis. L'impianto produce ogni anno 1 milione di chilowattore di energia elettrica, una quantità che corrisponde al consumo medio di circa 200 economie domestiche.
  • Dal mese di luglio 2015 la Cooperativa Migros Aare gestisce una centrale elettrica solare di 2400 metri quadrati sul tetto del centro commerciale Migros di Interlaken. L'impianto ha una potenza di picco di 430 Kilowatt (kWp) e copre così il 15 percento del fabbisogno di energia elettrica della Migros di Interlaken. Entro la fine del 2015 la Migros Aare installerà complessivamente 80‘000 metri quadrati di impianti fotovoltaici su 25 tetti di immobili propri. Con questi impianti la Migros Aare coprirà circa il cinque percento del proprio fabbisogno di energia elettrica ed eviterà ogni anno 4360 tonnellate di emissioni di CO2. Le installazioni comportano un investimento di 20 milioni di franchi.
  • Nel novembre 2015 è stato installato sul tetto della filiale Migros di Zuzwil un impianto fotovoltaico da 279 kWp che in un anno produce addirittura più elettricità di quanta ne consumi l'intera filiale nello stesso arco di tempo. Grazie all'utilizzo del calore di scarico la filiale può fare completamente a meno di combustibili fossili ed è così la prima filiale Energy Plus della Migros e della Svizzera. Si tratta di un'ulteriore e importante pietra miliare della Migros. 

Calore generato da fonti rinnovabili

Anche per quanto riguarda il riscaldamento la Migros investe in soluzioni innovative. Alla fine del 2015 nove centrali logistiche su un totale di 13 vengono riscaldate con calore generato da fonti rinnovabili (ad es. legno, teleriscaldamento di inceneritori o calore di scarico derivante dalla produzione di raffreddamento). Il centro di smistamento Vaud e i centri commerciali Säntispark (SG) e Westside (BE) riscaldano con trucioli di legno. La percentuale di energie rinnovabili rispetto al consumo totale di calore della Migros ammonta nel 2014 al 15,5%.

Le filiali Migros nuove coprono il loro consumo di calore tramite il calore di scarico derivante dalla produzione di raffreddamento e di regola non necessitano più di fonti energetiche fossili per riscaldare. Gli impianti di refrigerazione producono anche calore di scarico, il quale viene utilizzato nelle filiali rimodernate per riscaldare l'edificio. Negli edifici nuovi e rinnovati si tratta già oggi di una tecnica standard. La Migros Svizzera orientale ha però riorganizzato anche le filiali esistenti con un utilizzo del calore di scarico. Con la sola ristrutturazione di 14 filiali risparmia ora ogni anno 220‘000 litri di nafta, una quantità che corrisponde a circa 500 tonnellate di CO2 o a una riduzione del 20% delle emissioni di CO2 per la Migros Svizzera orientale. Una delle filiali ristrutturate è la filiale Migros di Winterthur Seen. Il calore di scarico derivante dalla produzione di raffreddamento viene integrato nel circuito di riscaldamento e riscalda il supermercato, il ristorante, la panetteria, il magazzino e i locali comuni della Migros. A Seen si sviluppa addirittura così tanto calore di scarico da essere sufficiente per riscaldare l'acqua di consumo per tutta la filiale e il ristorante Migros. Soltanto in caso di temperature esterne molto basse bisogna riscaldare ulteriormente.

Un ulteriore esempio è il centro di distribuzione Migros Neuendorf AG (MVN): dal 2014 sostituisce la nafta con il calore di scarico derivante dalla produzione di raffreddamento. Grazie a questo ambizioso progetto è possibile risparmiare fino al 95% di emissioni di CO2.

Promuovere le innovazioni

La Migros ha quale obiettivo di sostenere attivamente in prima linea le innovazioni nell'ambito delle energie rinnovabili. Per tale motivo agisce quale partner innovativo in seno a vari progetti contribuendo così alla riuscita di soluzioni innovative. Ecco un esempio: all'inizio del 2012 è stato installato sul tetto della Migros di Herdern un impianto eolico urbano.  

Vater mit Kind auf den Schultern

Tutte le promesse relative a clima ed energia

Potrebbe interessarti anche