Navigazione

Nanotecnologia

Il bisogno di informazioni su un settore come la nanotecnologia è alto, tuttavia non esistono disposizioni di legge. La Migros ha quindi elaborato, in collaborazione con altri commercianti al dettaglio svizzeri, un codice di condotta relativo all’uso di nanoprodotti.

Gocce su una foglia

Piccolo, minuscolo, nano. Un milionesimo di un millimetro corrisponde a un nanometro. La scienza delle miniparticelle è oramai da tempo un elemento comune della vita quotidiana. Sono soprattutto noti e apprezzati prodotti di impermeabilizzazione e di protezione con nanoeffetto o i cosmetici con nano particelle. Ma sono davvero sicuri i nanomateriali? I consumatori devono poter beneficiare al meglio del potenziale delle nanotecnologie, ma al contempo devono tutelarsi da eventuali effetti nocivi per la salute.

Solo prodotti innocui

Mancano regolamentazioni legislative in materia di nanomateriali, e così la Comunità d’interesse per il commercio al dettaglio in Svizzera (IG DHS) ha elaborato un codice di condotta sull’uso dei nanomateriali. Anche la Migros si è impegnata ad applicare tale "Code of Conduct". Conformemente a quest’ultimo, nell’assortimento vengono inseriti innanzitutto soltanto prodotti realizzati secondo gli attuali standard della scienza e della tecnica e che, se usati nel modo corretto, non risultino nocivi per l’uomo, gli animali e l’ambiente.

La politica della comunicazione trasparente

I membri dell’IG DHS si tengono informati sugli sviluppi registrati nel campo della nanotecnologia. Dai propri fabbricanti e fornitori esigono una politica d’informazione trasparente nonché un uso attento dei relativi prodotti. Al contempo i membri dell’IG DHS si impegnano, dal canto loro, ad informare in modo trasparente i consumatori in merito ai prodotti che impiegano la nanotecnologia.

Prodotti di nanotecnologia alla Migros

Al momento la Migros propone nel proprio assortimento almeno una dozzina di prodotti realizzati con la nanotecnologia, la maggior parte dei quali costituita da prodotti trattanti e per lucidare che presentano il cosiddetto "nanoeffetto", la cui superficie può cambiare in modo da diventare idrorepellenti e resistenti a macchie e olio. Tutti i prodotti venduti alla Migros figurano in un elenco aggiornato periodicamente.

A partire dal 2013 nell’UE gli articoli cosmetici che contengono dei nanomateriali dovranno essere contrassegnati. Peter Gubser, responsabile della nanotecnologia per l’FCM, ci spiega che Mibelle, impresa industriale della Migros ed esportatrice di prodotti nei paesi limitrofi, tutt’ora contrassegna numerosi prodotti.

Vater mit Kind auf den Schultern

Tutte le promesse relative a materie prime e assortimenti

Potrebbe interessarti anche