Navigazione

Rifiuti alimentari

Nel mondo un terzo di tutti gli alimenti viene buttato via. La Migros si impegna al massimo nell'ottica di mantenere ridotti quanto più possibile gli sprechi. Obiettivo realizzato con successo: circa il 99 per cento di tutti gli alimenti viene venduto come derrata alimentare o distribuito a organizzazioni di interesse comune.

Rifiuti alimentari

Foto: fotolia - TheStockCube

A livello mondiale, e quindi anche in Svizzera, lungo la catena del valore aggiunto circa un terzo delle derrate alimentari viene buttato via o va perduto. Gli alimenti gettati non rappresentano soltanto un problema etico, ma si traducono anche in inutili costi. Pertanto, la Migros affronta già da alcuni anni il tema dello spreco dei prodotti alimentari e tenta di contenere il più possibile gli sprechi. La principale misura da adottare in questo ambito per evitare gli sprechi riguarda gli acquisti degli alimenti. Ossia: una pianificazione intelligente delle quantità nelle filiali nonché modi di trasporto e tempi di consegna ad hoc.

Negli ultimi tre anni la Migros (compreso il segmento della gastronomia) ha registrato quello che avviene dei suoi prodotti alimentari. Dai dati raccolti è emerso chiaramente che gli sforzi della Migros tesi a non sprecare generi alimentari sortiscono risultati positivi: il 98,5 per cento dei prodotti alimentari che la Migros offre nei propri negozi e nella gastronomia vengono anche venduti o distribuiti come tali: a prezzi regolari o ridotti a clienti e collaboratori o a titolo gratuito a organizzazioni di pubblica utilità come il «Tavolino magico», la «Tavola svizzera» o «Partage» (Ginevra).

Soltanto l'1,5 per cento dei prodotti alimentari proposti dalla Migros (negozi e gastronomia) non viene venduto o distribuito come derrate alimentari -  l'1,4 per cento viene utilizzato:

  • lo 0,3% come mangime
  • lo 1.0% nella fermentazione (biogas)
  • lo 0,1% nel compostaggio

e lo 0,1% finisce come rifiuti nell'inceneritore.

La Migros verifica inoltre costantemente se è possibile prolungare le date di conservazione stampate. Per esempio, per 180 varietà di formaggi a pasta dura ha aumentato la scadenza di conservazione di otto giorni e l'ha portata a 40 giorni. Inoltre ha notevolmente prolungato il periodo di conservazione della pancetta da grigliare e da cuocere, scelta che ha incontrato il favore dei clienti nella maggior parte dei casi. A un livello superiore, la Migros si impegna offrendo il proprio sostegno nell'ambito del dialogo nazionale sui rifiuti alimentari.

Misure adottate nell'industria

Anche le industrie della Migros si impegnano a ridurre il più possibile gli sprechi di derrate alimentari. Grazie a impianti di produzione di ultima generazione, collaboratori formati e processi strutturati in modo ottimale è possibile conseguire questo risultato. La stretta collaborazione tra il commercio al dettaglio e l'industria Migros consente di elaborare una pianificazione adeguata, sia sul fronte delle quantità che su quello dell'assortimento, orientato alle esigenze dei clienti, evitando le eccedenze. Gli eventuali rifiuti, vengono quindi utilizzati come alimenti per animali (soprattutto prodotti da forno). Se la legge non consente questa operazione, vengono destinati alla centrale di produzione del biogas o al compostaggio. Soltanto una minima parte viene smaltita nell'inceneritore.

Organizzazione «United Against Waste»

Saviva, un'azienda dell'industria Migros attiva nell'ambito del commercio all'ingrosso relativo alla gastronomia, è tra i membri fondatori dell'organizzazione «United Against Waste», alla quale oggi aderiscono già oltre 14 membri, tra cui Nestlé e Unilever. L'organizzazione è un'iniziativa svizzera del cosiddetto settore Food Service, una branca in cui figurano aziende che riforniscono segmenti della gastronomia quali ristoranti, caffetterie in scuole / ospedali o imprese di catering. L'obiettivo di «United Against Waste» è dimezzare entro il 2020 la quantità di rifiuti in questo ambito. A tal fine, la struttura raccoglie in Svizzera dati relativi allo spreco delle derrate alimentari nel settore e mostra il potenziale di riduzione. AL tempo stesso, l'organizzazione raggruppa le soluzioni esistenti e le mette a disposizione dell'intero comparto. Dove possibile, crea una rete tra i diversi attori nell'ottica di promuovere lo scambio di esperienze.

Vater mit Kind auf den Schultern

Tutte le promesse relative a rifiuti e smaltimento

Potrebbe interessarti anche