Navigazione

30.10.2020 - Sostenibilita Da UTZ a Rainforest Alliance

Zurigo - Tutto il cioccolato della marca Frey viene ora contrassegnato con il nuovo marchio di sostenibilità Rainforest Alliance, che sostituisce UTZ. Rainforest Alliance è sinonimo di un'agricoltura ancora più rispettosa dell'ambiente e di una produzione del cacao particolarmente equa.

Milch-Nuss-Schokolade

UTZ e Rainforest Alliance sono entrambi marchi di sostenibilità. Qual è la novità?
I due marchi si sono uniti e, dopo la fusione, le organizzazioni hanno elaborato un nuovo standard più severo. L'obiettivo è essere all'altezza delle sfide attuali come ad esempio il cambiamento climatico. Inoltre verrà sorvegliata meglio anche l'applicazione dello standard. La nuova organizzazione è più grande, più potente e più credibile.

Cosa fa concretamente Rainforest Alliance per combattere il cambiamento climatico? 
Il nuovo standard vuole mettere i produttori nella condizione di affrontare meglio i cambiamenti climatici e le loro conseguenze nonché di produrre in modo più ecocompatibile. Insieme ai contadini vengono così valutati i rischi climatici e introdotti nuovi metodi di coltivazione. In questo contesto sono vietati il disboscamento delle foreste pluviali e la distruzione degli ecosistemi naturali come le torbiere e le zone umide.

Viene pure garantito un salario migliore a chi coltiva il cacao?
Sì. Sono previste diverse misure grazie alle quali Rainforest Alliance mira ad assicurare ai coltivatori di cacao un reddito di sussistenza e ai lavoratori un salario minimo vitale. Tra le misure previste figura un premio minimo di 70 dollari USA per ogni tonnellata di cacao, versato direttamente ai contadini. Inoltre gli acquirenti sono tenuti a investire in colture di cacao sostenibili o in progetti sociali a favore delle comunità del cacao.

Da cosa si riconosce un cioccolato prodotto in maniera sostenibile? 
Nell'arco dei prossimi due-tre anni, i prodotti finora certificati UTZ 
verranno contrassegnati con il marchio «Rainforest Alliance». Oltre al cioccolato della marca Frey, questa modifica interesserà quasi tutti gli articoli contenenti cacao come gelati, biscotti e prodotti da forno nonché tè e caffè, per un totale di oltre 1000 articoli.

Come viene effettuato il controllo dell'osservanza degli standard? 
Ispettori indipendenti svolgono audit nelle cooperative del cacao, spesso senza preavviso. Anche i contadini vengono sottoposti a controlli a campione per verificare se rispettano gli standard. Le violazioni vengono sanzionate e possono comportare il ritiro della certificazione. Inoltre la Chocolat Frey si reca regolarmente presso le coltivazioni di cacao, ad esempio in Costa d'Avorio, per farsi un quadro della situazione.

Viene tenuto conto anche dei diritti umani? 
Sì. Rainforest Alliance istruisce e sensibilizza i contadini sulle questioni riguardanti i diritti umani. Il lavoro minorile va prevenuto migliorando il reddito e le condizioni quadro, come ad esempio la costruzione di scuole.

Potrebbe interessarti anche:

Acquisti sostenibili