Navigazione

Benessere degli animali all’estero

Promettiamo di applicare entro il 2020 gli elevati standard svizzeri relativi al benessere degli animali anche ai nostri prodotti dall’estero.

Promessa non ancora realizzata.

I passi avanti per specie animale al 31.12.2016

Dalla promessa fatta nel 2013 a oggi, la Migros ha già conseguito in diverse aziende all’estero sostanziali miglioramenti. Tuttavia, a seconda della specie animale, l’attuazione delle prescrizioni svizzere in materia di protezione degli animali avviene in modo differente. Per alcune specie non è stato finora possibile conseguire gli standard previsti e, conseguentemente, la realizzazione della promessa entro il 2016 ha subito un ritardo. Qui di seguito esponiamo la situazione attuale, per singola specie animale.

Tutta la carne di pollo fresca importata viene acquistata in Francia, Ungheria e Germania da fornitori che producono secondo le norme della legislazione svizzera sulla protezione degli animali. Per quanto riguarda la carne di pollo surgelata e i salumi, stiamo lavorando insieme ai fornitori per l’attuazione degli standard svizzeri.

Tutta la carne di tacchino fresca viene acquistata in Ungheria e Francia da fornitori che producono secondo le norme della legislazione svizzera sulla protezione degli animali. Per quanto riguarda la carne di tacchino surgelata e i salumi, stiamo lavorando insieme ai fornitori per l’attuazione degli standard svizzeri.

Tutta la carne di coniglio importata in vendita alla Migros proviene dall’Ungheria e dalla Francia. In questi Paesi la Migros, in collaborazione con i fornitori, alleva i conigli in conformità alla Legge svizzera sulla protezione degli animali.

 

Attualmente la Migros è ancora in trattative con i fornitori. Siamo lavorando all’adeguamento al livello delle norme svizzere in materia di protezione degli animali e le prospettive sono buone.

Gli esperti della Migros hanno valutato le aziende di potenziali fornitori in Europa e ora sono in corso gli ultimi adeguamenti.

Nel corso di quest’anno i fornitori della Migros soddisferanno i requisiti della normativa svizzera in materia di protezione degli animali. Le loro aziende sono già state esaminate dalla protezione svizzera degli animali PSA.

Nel caso di pezzi pregiati come il filetto, l’adeguamento alla normativa svizzera sulla protezione degli animali procede come previsto. Invece, nel caso di prodotti elaborati, come la macinata, l’adeguamento è molto più difficile da conseguire, dato il numero delle aziende agricole coinvolte. Se da un lato è possibile tracciare la provenienza della carne e risalire alle singole aziende, dall’altro, dato che nella macinata viene elaborata anche carne di mucche da latte, le aziende estere produttrici di latte dovrebbero adeguarsi alla normativa svizzera. E questo non è possibile per ragioni di ordine tecnico (cfr. latticini).

Attualmente la Migros non importa carne di vitello. Tuttavia, in periodi di punta come quello natalizio, la domanda di pezzi pregiati del vitello è particolarmente elevata e supera l’offerta di carne svizzera. In tale caso l’importazione della carne di vitello è ammessa. Questa limitazione rende impossibile un adeguamento dei fornitori esteri agli standard della normativa svizzera. Quando i quantitativi di carne sono modesti, i costi per un adeguamento risultano troppo elevati per tutte le parti coinvolte. Questo genere di progetti ha successo solo se può essere garantita una fornitura costante di merce.

La carne di maiale per i prodotti di salumeria Beretta è prodotta secondo le norme svizzere sulla protezione degli animali (dal 2015); altri produttori seguiranno. Anche per la carne fresca è difficile realizzare un adeguamento completo, perché ciò riguarda un numero notevole di prodotti lavorati. L’attenzione si concentra quindi sull’adeguamento di singoli produttori che forniscono la Migros. 

I latticini della Migros provengono quasi al 100 per cento dalla Svizzera. Per quanto riguarda il formaggio, oltre a quelli svizzeri, che sono numerosi, la Migros ha nel proprio assortimento anche specialità di altri paesi, come la Francia. Nel caso dei formaggi non sarà possibile realizzare un completo adeguamento alla normativa svizzera in materia di protezione degli animali. Il latte per la produzione del formaggio proviene da una pluralità di fattorie diverse tra loro, spesso assai più grandi di quelle svizzere.  A questi produttori non conviene adeguarsi alla normativa svizzera solo per la Migros, perché dovrebbero elaborare separatamente il latte destinato alla produzione di formaggio – cosa che non sono disposti a fare per via dei costi elevati e dei quantitativi modesti. Inoltre, le differenze esistenti tra l’allevamento nelle aziende svizzere e l’allevamento in quelle estere sono minori rispetto all’allevamento di altre specie. Per questa ragione la Migros potrà attuare solo con singoli fornitori l’adeguamento agli standard svizzeri per il benessere degli animali.

I progetti sono stati avviati solo di recente, pertanto al momento non è ancora possibile fare affermazioni in merito all’attuazione.

Maggiori informazioni

La Migros vende soprattutto carne di produzione svizzera; in particolare le carni di manzo, vitello e maiale provengono principalmente dalla Svizzera. A causa dell’offerta interna limitata, la Migros deve ricorrere all’importazione per quanto riguarda altre specie animali, come nel caso della carne di tacchino, agnello o pollo. Le direttive estere concernenti l’allevamento, la salute, il foraggiamento, il trasporto e la macellazione di regola non corrispondono agli elevati standard svizzeri. Per questo motivo nel 2013 la Migros si è posta il seguente obbiettivo: entro il 2020 tutti i partner della Migros all’estero saranno tenuti a soddisfare nella loro produzione i severi requisiti della normativa svizzera sulla protezione degli animali. Lo stato dell’attuazione viene verificato due volte l’anno.

Requisiti concreti in cinque ambiti

Per ogni specie animale la Migros definisce, in collaborazione con esperti come la Protezione svizzera degli animali PSA, i requisiti che devono essere soddisfatti nel campo dell’allevamento, della salute degli animali, del foraggiamento, del trasporto e della macellazione. Dopodiché mette in atto i cambiamenti insieme ai propri partner lungo tutta la catena del valore aggiunto e organizza controlli indipendenti.

Nell’ambito dei sistemi di controllo e audit le aziende di tutta la catena del valore aggiunto vengono certificate annualmente da istanze di controllo esterne per quanto riguarda il benessere degli animali e la rintracciabilità. Questo programma di controllo e certificazione è stato realizzato in collaborazione con ProCert.

Ambito di applicazione della promessa

La promessa relativa al benessere degli animali riguarda tutti i generi alimentari di produzione propria e terza in vendita nei supermercati, nei take away e nei ristoranti Migros. 

La promessa sul benessere degli animali riguarda i seguenti articoli: 

  • carne e prodotti a base di carne di allevamento provenienti dall’estero, se la percentuale di carne nel prodotto supera il 20%, nonché tutti i piatti pronti, le lasagne, la pasta ripiena e le pizze con carne proveniente dall’estero; 
  • latte e prodotti a base di latte (formaggio e latticini) provenienti dall’estero con latte di vacca, bufala, pecora e capra, purché la percentuale nel prodotto sia superiore al 50%; 
  • uova e prodotti a base di uova di galline ovaiole provenienti dall’estero, purché la percentuale nel prodotto sia superiore al 50%, nonché tutta la pasta all’uovo e la maionese contenenti uova provenienti dall’estero. 

La promessa non riguarda invece i prodotti elencati qui di seguito:

  • Articoli con materie prime ittiche. Motivazione: dal 2016 la Migros ha in assortimento solo pesce e frutti di mare classificati dal WWF come raccomandabili o accettabili. Qui si trova la promessa pesce di Generazione M.
  • Alimenti per animali e prodotti primari e secondari di origine animale del settore near/non food (ad esempio prodotti in pelle o piumini). Motivazione: per questi prodotti esistono direttive apposite; per maggiori dettagli v.: Requisiti elevati per il benessere degli animali.