Navigazione

Proteggere i mari è importante

Così la Migros garantisce un assortimento di pesce proveniente al 100% da fonti sostenibili e rafforza la pesca responsabile: dalla Spagna alle Maldive.

Il pericolo della pesca eccessiva

Pesce e frutti di mare sono più che mai apprezzati nei menu: ogni anno se ne consumano al mondo oltre 20 chilogrammi pro capite, più del doppio della media svizzera. Le tendenze culinarie sembrano riflettersi in un depauperamento sempre maggiore delle risorse ittiche che mette a rischio il mare e i suoi organismi. Il 58,1% degli stock ittici utilizzati a scopi commerciali è pescato ai limiti massimi accettabili, il 31,4% è oggetto di pesca eccessiva e alcune specie ittiche sono già fortemente a rischio. Un ricorso maggiormente responsabile alle risorse dei mari è pertanto impellente. La Migros lo garantisce già.

Pesca annua nel mondo

barca da pesca

Stock ittici in alto mare

Stato degli stock ittici espresso in percentuale

13%
50%
37%
pesca moderata o contenuta
pesca al limite biologico
oggetto di pesca eccessiva o già esaurito
Fonte infografica: Food and Agriculture Organization of the United Nations (FAO 2016)
Catture accessorie: una sollecitazione inutile

Una conseguenza drammatica dei sistemi di pesca privi di scrupoli e non selettivi e della pesca incontrollata sono le cosiddette catture accessorie, ovvero sostanzialmente tutti gli animali che rimangono incastrati nelle reti o nei dispositivi da pesca ma di cui i pescherecci poi non si occupano. I tassi elevati di catture accessorie sono un problema centrale della pesca commerciale su ampia scala e sbilanciano inutilmente l'equilibrio dell'ecosistema: oltre a pesci e tartarughe, danneggiano anche numerosi uccelli e delfini. Assume pertanto grande importanza una gestione sostenibile della pesca, che regoli, oltre ai sistemi di pesca, anche i quantitativi pescati, e questo a tutela degli stock ittici.

40%

Secondo una stima dell'organizzazione mondiale WWF del 2009, il 40% delle prede è costituito da catture accessorie.

L'impegno della Migros

WWF Logo

Dal banco dei freschi al self-service alle conserve: dal mese di settembre 2016, tutti i pesci presenti alla Migros provengono da fonti sostenibili, ovvero fonti che il WWF classifica come raccomandabili o accettabili. Le basi per questo importante obiettivo sono state gettate nel 2001, quando la Migros fu la prima commerciante al dettaglio a includere nel suo assortimento pesci certificati MSC. Con l'adesione al WWF Seafood Group nel 2008, la Migros si è impegnata in maniera vincolante a non acquistare più pesci a rischio d'estinzione e a effettuare gradualmente il passaggio del proprio assortimento a pesce sostenibile.Ha quindi cercato insieme ai responsabili di Seafood Group soluzioni più sostenibili per pesci appartenenti a stock ittici a forte rischio di depauperamento ovvero – laddove non c'erano alternative a stock ecologicamente intatti – ha adeguato il proprio assortimento.

Banco del pesce alla Migros

Grazie a grandi sforzi, a un dialogo incessante e a un lavoro di progetto intenso dal Mar Mediterraneo all'Oceano Indiano, la Migros è riuscita a concludere il passaggio al 100% a fonti sostenibili già con quattro anni di anticipo rispetto ai programmi.

Pesci disposti sul ghiaccio

Pesce al

100%

da fonti responsabili

«Pole & Line» alle Maldive

I motivi

In molti posti, il tonno viene catturato con reti a circuizione. Le reti impiegate dalle grandi navi d'alto mare possono raggiungere fino a 2 chilometri di lunghezza e 200 metri di profondità. Oltre al tonno, spesso in queste reti vengono pescate come catture accessorie anche tartarughe marine, delfini, selaci o persino balene. Con sistemi di pesca selettivi e una gestione responsabile della pesca è possibile evitare che questo accada e compiere un passo verso la pesca sostenibile.

Incentivare nuovamente una tradizione sostenibile

«Pole & Line» significa alla lettera «canna da pesca & filo» e indica la pesca tradizionale con la canna da pesca. Il metodo è estremamente selettivo, consente di escludere praticamente del tutto le catture accessorie e protegge l'ambiente marino. Con questa motivazione, la Migros ha partecipato alla realizzazione di un progetto «Pole & Line» per il tonno Skipjack alle Maldive. Nel frattempo, la pesca con la canna è diventata un esempio paradigmatico sull'isola e dimostra che il passaggio alla pesca sostenibile è una scelta valida per l'ambiente.

Pescatore che pesca tonno con la canna da pesca alle Maldive

Tradizionalmente, il tonno alle Maldive viene pescato con la canna da pesca e insieme a pesci locali che fungono da esca. In sostanza i pescatori simulano mediante vortici generati artificialmente branchi di potenziali prede per attirare i tonni.

Gran parte del pesce viene quindi trattato direttamente sul posto dopo la pesca. In questo modo si creano posti di lavoro e si rafforza l'economia della regione.

Lavorazione del tonno fresco
Lavoratori che riempiono le scatole di tonno

La pesca delle acciughe cantabriche

I motivi

Nella Cantabria, nel nord della Spagna, la pesca delle acciughe vanta una lunga tradizione. Tuttavia, dieci anni fa la Commissione europea per la pesca si è vista costretta a emanare un divieto di pesca delle acciughe: le risorse nel Mar Cantabrico erano in fase di depauperamento e a rischio di collasso. Grazie al divieto, le popolazioni di acciughe hanno potuto riprendersi molto più in fretta del previsto. Considerata una gestione più sostenibile della pesca e quote consentite di pescato più contenute, nel 2010 sono state riaperte le zone pescose.

Qualità abbinata a responsabilità

Le acciughe del Mar Cantabrico sono considerate le migliori al mondo. La Migros ha pertanto raggiunto l'obiettivo di abbinare le preferenze culinarie per le acciughe a una pesca ancora più sostenibile. Nel 2013, i responsabili della Migros sono così andati in Spagna. Il dialogo con il governo regionale, le corporazioni di pescatori e gli addetti del settore è stato lungo e intenso, e ha dato i risultati auspicati: grazie alle trattative condotte, è stato possibile spingere i pescatori locali a sottoporsi al processo di certificazione MSC. Da metà 2015, l'intera catena di creazione del valore della pesca di acciughe cantabriche, dal peschereccio alle imprese di lavorazione fino alla Migros, è soggetta al rigido standard MSC, che si basa su tre principi: protezione degli stock ittici, effetti minimi sull'ecosistema e gestione responsabile ed efficace.

Acciughe certificate SC

Sempre più pescatori della regione sono dell'opinione che le severe misure MSC e il lavoro supplementare favoriscano in realtà la preservazione di un ambiente intatto. Il successo particolare del progetto consiste proprio in questa trasformazione dei valori. Crea infatti i presupposti per stock ittici sani con un futuro garantito.

Pescatori smistano le reti da pesca

Guida pesce

Fare acquisti in maniera consapevole

Inserite il pesce e i frutti di mare nel menu come prelibatezze speciali: acquistateli da fonti sostenibili per proteggere l'ambiente.

Degustare prelibatezze con coscienza ecologica

Il pesce e i frutti di mare della Migros possono essere gustati avendo la coscienza a posto al 100%. Non solo i prodotti certificati, ma anche l'intero assortimento della Migros provengono da fonti sostenibili. Tra questi anche i prodotti oggetto di ulteriore elaborazione come l'insalata di tonno, i paté o il sushi.

Orientamento del WWF

Il WWF informa in merito a un consumo responsabile non solo con una guida per il pesce. L'organizzazione mondiale ha anche esaminato l'origine di tutti i pesci e frutti di mare della Migros sulla base di informazioni scientifiche: i prodotti con un marchio di sostenibilità quale MSC, Migros-Bio o ASC sono classificati dal WWF come «raccomandabili». I prodotti Migros senza questo marchio sono considerati, in base all'origine, «raccomandabili» o «accettabili».

Prendete una decisione:

Normale scatola di tonno
Siete sicuri della provenienza del vostro pesce?

Acquistate il pesce Migros, e sarete certi della provenienza al 100% da fonti sostenibili.

diversi prodotti della Migros a base di pesce
Buona Scelta!

Il pesce e i frutti di mare della Migros provengono al 100% da fonti sostenibili.

Promessa

Promettiamo che entro il 2020 tutta la nostra offerta di pesce proverrà da fonti sostenibili.

Potrebbe interessarti anche: