Navigazione

Carsharing: dal possesso alla condivisione

Condividere è di tendenza, soprattutto nel settore della mobilità. Varie forme di carsharing conquistano sempre più consensi tra il pubblico. Scopri i vantaggi del carsharing, i servizi offerti in Svizzera e a chi sono adatti.

Possiedi una vettura che praticamente non usi? Oppure non hai un'auto, ma ti piacerebbe di tanto in tanto fare una gita o trasportare qualcosa? In entrambi i casi il carsharing potrebbe essere la soluzione per te. I molteplici vantaggi del carsharing sono sempre più noti: costi ridotti, nessun problema della ricerca di un parcheggio, tante vetture a disposizione, consumo contenuto di risorse. Grazie alla tecnologia digitale anche i sistemi di prenotazione e le possibilità di accesso sono diventati ancora più agevoli.

È soprattutto la generazione più giovane delle città ad essere ben disposta nei confronti della condivisione della vettura. E così oggi in Europa il tasso di crescita di questo settore è pari al 50% l'anno. Per Eva Lüthi, CEO della società di carsharing Sharoo, il fenomeno è chiaro: «In futuro, il possesso non assumerà più alcuna particolare rilevanza: quello che conta è l'accesso alle risorse, che dobbiamo utilizzare con efficacia.»

Mobility - il classico

Con le sue vetture rosse, oggi Mobility serve oltre 112'000 clienti in 1'395 sedi in Svizzera. L'abbonamento di prova di 4 mesi si può avere a soli 40 franchi se si possiede una carta Cumulus. I Titolari di abbonamenti generali, a metà tariffa o per tratta delle FSS usufruiscono di tariffe ridotte: un abbonamento annuale di Mobility è previsto a CHF 190, invece di CHF 290. Click & Drive è adatto quando si è in giro puntualmente con Mobility, per esempio per una gita.

Sharoo

Possiedi un'auto, che metteresti volentieri a disposizione? Oppure cerchi una vettura da poter usare per spostamento più lunghi? AlloraSharoo ha per te la soluzione adatta: a differenza di quanto avviene con Mobility con Sharoo non si utilizza una specifica flotta di auto riservate al carsharing, ma si tratta di proprietari privati che mettono a disposizione la loro auto dietro pagamento di un compenso. L'offerta e la domanda dipendono pertanto dalla comunità. I proprietari di vetture possono entrare in collegamento con i potenziali utenti tramite un'app. La Migros partecipa direttamente allo sviluppo della Sharoo tramite la sua società affiliata m-way e mira così a nuovi modelli di mobilità.

Potrebbe interessarti anche