Navigazione

I resti della pasta

Della pasta non se ne ha mai abbastanza, forse è anche per questa ragione che si abbonda con le quantità. Con gli avanzi di pasta si possono preparare altrettante pietanze gustose. Eccovene un esempio.

Un'altra pasta!

Congelata
La pasta cotta scondita, può essere congelata in un sacchetto salvafreschezza o in un tupper. Al momento opportuno, basta tuffarla in acqua salata bollente, mescolarla bene e scolarla subito, dopo che si è ben scaldata.

Conservazione
Tenete la pasta cotta e la salsa in contenitori ermetici separati. In frigo si conservano per uno, due giorni. Il vasetto di pesto una volta aperto va consumato entro quattro, cinque giorni, le salse a base di carne macinata si conservano bene per due giorni.

Meglio molto al dente
Gli avanzi di pasta piuttosto al dente si preparano meglio della pasta cotta al punto giusto. Prima di conservare i resti, mescolate la pasta con un filo d’olio per evitare che si appiccichi.

Frittata di pasta

Scaldate il forno a 200°C. Sbattete le uova, conditele con sale e pepe. Tagliate le verdure a pezzettini. Dimezzate la cipolla e tagliatela a spicchi. Spezzettate la mozzarella. Scaldate l'olio in una padella ampia senza manico di plastica. Rosolate la pasta. Unite le verdure, la cipolla e il formaggio. Versate sulla pasta le uova e distribuite il pesto. Fate cuocere la frittata a fuoco basso per ca. 5 minuti. Trasferite la frittata al centro del forno e terminate la cottura per ca. 10 minuti. Servitela con il prosciutto crudo. Preparazione ca. 15 minuti + cottura ca. 15 minuti.

Ingredienti per 4 persone

5 uova, ca. 300 g
  sale, pepe
ca. 250 g di verdure, ad es. pomodori, zucchine
1 cipolla, ad es. rossa
ca. 100 g di mozzarella, oppure taleggio o gorgonzola
2 cucchiai d'olio di colza HOLL
ca. 250 g di pasta cotta, ad es. penne
1–2 cucchiai di pesto, al basilico o pesto rosso
 

prosciutto crudo, a piacere

Potrebbe interessarti anche