Navigazione

Infografica riciclaggio di plastica

Di quanta plastica ha bisogno la Svizzera in un anno? Davvero tanta: circa 1 000 000 di tonnellate. Per le bottiglie di plastica, ad esempio. Indispensabili per l’acqua minerale e la limonata, ma anche per detergenti e detersivi. PE e PET sono i due tipi di plastica più usati. È fondamentale riciclarli entrambi. La Migros dà il suo prezioso contributo.

Riassunto infografica

PE sta per polietilene. È il principale componente delle bottiglie di plastica leggere e opache. Resistente agli agenti chimici, viene usato soprattutto per i contenitori di detersivi e shampoo, o per conservare il latte. PET è l’acronimo di polietilene tereftalato. È una plastica liscia, trasparente e resistente all’anidride carbonica. Proprio per questo viene usata spesso per le bottiglie che contengono bevande.

Un chilogrammo di plastica contiene circa un litro di petrolio. Per questo è fondamentale considerare la plastica una risorsa da salvare e riciclare. Inoltre, la plastica bruciata libera gas inquinanti che favoriscono l’effetto serra e tossine. E le bottiglie gettate via con noncuranza impiegano più di cento anni per essere smaltite. Molta della plastica gettata via finisce nei terreni oppure in mare, dove viene mangiata dai pesci. Le bottiglie di plastica dovrebbero essere sempre riciclate. Proprio per questo la Migros raccoglie le bottiglie vuote, possibilmente accartocciate per risparmiare spazio. Dal 2013 tutte le filiali dispongono di una parete di riciclaggio.

Bottiglie raccolte dalla Migros:

  • latte e latticini
  • detersivi e detergenti
  • shampoo, bagnoschiuma, saponi, lozioni, creme
  • aceto, olio, salse
  • fertilizzanti

Nella parete di riciclaggio la Migros non raccoglie:

  • confezioni di cartone per bevande (per esempio Tetra Pak)
  • bottiglie di plastica per prodotti di bricolage e per l’auto.
  • vaschette, vasetti, tubi, pellicole, sacchetti di ricarica

Il camion della Migros carica tutte le bottiglie di plastica raccolte e le porta al centro di riciclaggio per essere lavorate. Qui vengono smistate, frantumate, lavate, asciugate e infine fuse. Il materiale plastico ottenuto alla fine del processo di riciclaggio viene utilizzato per realizzare nuovi prodotti, come tubi o rivestimenti per cavi. Suona dispendioso? Non lo è per nulla, dal punto di vista energetico. Riciclare una tonnellata di plastica invece di produrla da zero consente di risparmiare da una a tre tonnellate di CO2 – CO2 contenuta appunto nelle vecchie bottiglie.

Potrebbe interessarti anche